Vivere l’orto…davvero!

Vivere davvero l’orto: lo Studio LDA.iMdA architetti associati e il progetto della casa nell’orto

All’origine del progetto l’iniziativa dei committenti di rendere “abitabile” uno spazio naturale come l’orto, con il desiderio di coniugare una pratica quasi abbandonata nonostante di recente stia riacquistando rilievo anche in contesti urbani e un concetto di casa dalle forme lineari, quasi infantili.

L’orto: nuove forme di abitare

La casa nell’orto realizzata dallo Studio LDA.iMdA architetti associati si presenta come una costruzione essenziale, immacolata e candida anche nei colori che inserita nel contesto di un giardino coltivato instaura con lo stesso una relazione innovativa e un dialogo che non ha precedenti. All’interno dello spazio si prevede infatti, in accordo e sintonia con i committenti, di ospitare eventi ed appuntamenti di vario tipo, tra questo Studi Aperti 2019.

La struttura della casa richiama quella delle serre invernali, si sviluppa su di una pianta semplice, la quale ha subito una parzializzazione dello spazio interiore per adattarlo come necessario a quello di un’abitazione. Il progetto abitativo finito presenta un rivestimento esterno con elevata capacità di riflettere la luce solare realizzato con l’applicazione di una guaina poliolefina ecologica, un pavimento ottenuto trattando il pannello in legno di larice, polistirene e legno di abete e un rialzamento globale del piano di calpestio che, oltre a ridurre l’impatto sul paesaggio, offre un’ottima soluzione ad aspetti di tipo idraulico.

Realizzare un progetto come questo costituisce una sfida all’essenzialità formale per definire gli spazi abitativi con originalità in una situazione ambientale in cui non è consuetudine concepire unità abitative.

Fonte: Archiportale
Immagini: Medulla Studio