Architettura verticale per le terrazze di Beirut

Le meravigliose Terrazze di Beirut di Herzog & de Meuron sono la prova che i grattacieli non devono essere le enormi masse di metallo che a volte diventano. Si tratta del primo esempio di villaggio verticale al mondo.

Nella capitale più affollata e vivace del Medio Oriente, queste torri ricordano un’isola, lontana dal traffico e dalla quotidianità.

Merito del design elegante e della location invidiabile: situate sulla costa nel prestigioso quartiere residenziale Mina El Hosn, le terrazze di Beirut sembrano essere accarezzate dalle onde del Mar Mediterraneo.
Una costruzione alta 120 metri ed ospita 129 appartamenti: su ogni piano, la disposizione della terrazza aperta consente ai proprietari di camminare all’aperto con una vista ininterrotta di una città che un tempo era considerata la Parigi del Medio Oriente.

Il progetto vuole rappresentare la stratificazione storica con una sovrapposizione di strati determinati da grandi terrazze per ricavare spazi esterni che migliorano l’efficientamento energetico dell’immobile proteggendo gli spazi interni dai raggi diretti del sole e al contempo, accumulano calore da rilasciare nelle ore serali successive.

L’ingresso al piano terra, è dotato di un ampio spazio verde; e i una serie di giardini pensili puntellano la verticalità dell’edificio,

Tutti gli spazi e gli appartamenti saranno illuminati e ventilati naturalmente.

Un edificio che si spinge ai confini delle costruzioni verticali, con un risultato che lascia senza parole.