Abitare sostenibile – 5 migliori progetti 2013

L’architettura è sempre più orientata all’abitare sostenibile, non solo attraverso la realizzazione di strutture fabbricate con materiali ecologici ma concentrandosi soprattutto su costruzioni indipendenti sotto il profilo energetico.

Ma quali sono stati i 5 migliori progetti di abitare sostenibile del 2013?

E’ il primo edificio al mondo realizzato con le alghe: la struttura è rivestita da pannelli solari verticali a base di “bioreattori”. Le alghe che ricoprono l’edificio lo isolano da rumori e agenti atmosferici grazie ad un sistema di coibentazione naturale e producono energia grazie alla fotosintesi clorofilliana utile per l’illuminazione e il riscaldamento degli appartamenti.

L’edificio intelligente progettato da Frank Tjepkema dello studio olandese Tjep è riconoscibile per l’uso stravagante dei pannelli solari.

Posti sul tetto, seguono il movimento del sole durante il giorno, permettendo di usufruire appieno della luce. La casa inoltre è provvista di enormi persiane che coprono l’intero edificio per permettere un maggiori ingresso della luce.
Completa l’opera un efficiente sistema di riciclo delle acque grigie.

Porto di Paduli (Le) ospita i primi alberghi biodegradabili, che prevedono stanze temporanee costruite con rafia naturale, canne, palme e reti utilizzate per la raccolta delle olive.

Il centro pediatrico più sostenibile del mondo si trova a Port Sudan. La struttura, che aiuta più di 50 mila bambini ogni anno, è dotato di un sistema di ventilazione forzata che sfrutta processi naturali assieme a un apporto tecnologico sostenibile ed è dotato di un sistema di depurazione delle acque reflue che permette l’irrigazione dell’area, dove nulla viene sprecato. Il progetto è Made in Italy: è stato realizzato da TAM associati, ed è stato premiato con la medaglia d’oro Giancarlo Ius.

Una casa costruita nel 1974 dotata di un meccanismo di isolamento termico removibile applicato sulle finestre, un dispositivo per il recupero di calore dall’aria e un sistema di riscaldamento  costituito da pannelli pannelli e vasche per l’acqua calda.

Cosa aspettarsi dal 2014?
Difficile da dirsi, ma le prospettive sono rosee.

All’inizio dell’anno, lo studio Solterre Design ha realizzato in Canada il Concept Cottage: un edificio che non necessita di allacci a reti energetiche: dispone di involucri isolanti, ponti termici, elettrodomestici in classe A++ e sistemi d’illuminazione a Led; sistema solare termico e fotovoltaico; Il tutto costruito utilizzando materiali edilizi, porte e perfino mobili riciclati.

Fonte: ambientebio

Leave a Reply