Tra Dono e Carità – 4 settembre/ 5 ottobre 2017

Studio Motterle è lieto di sostenere e di collaborare al progetto Tra Dono e Carità, un ciclo di incontri  “generativo”, nato un po’ in fretta ma che evidentemente aveva delle basi solide e mature per venire alla luce, promosso da IPAB di Vicenza e alcune realtà (imprese, enti e associazioni) del territorio.

Gli appuntamenti sono tanti e articolati.

  • Lunedì 4 settembre, alle ore 11.00 all’Oratorio dei Boccalotti in Piazza San Pietro a Vicenza, conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa condivisa anche dal Comune di Vicenza.
  • La serata inaugurale si svolgerà in occasione della Giornata della Carità indetta dall’ONU Martedì 5 settembre con il dialogo tra il professore Umberto Curi e don Matteo Pasinato che si terrà alle ore 20.30 alla Chiesa di San Giuliano (Corso Padova a Vicenza).

Tra i tanti appuntamenti segnaliamo quelli legati al mondo dell’Architettura

  • Giovedì 14 settembre 2017, ore 18.30 Coro delle Monache – Piazza San Pietro, 9 – Vicenza – Riflessione proposita “La responsabilità della ricchezza. Quando patrimonio pubblico e privato generano patrimonio (e forme di sviluppo) di Comunità

Partecipano:

  • Carlotta De Franceschi, Presidente Action Institute e docente alla Columbia University
  • Lucio Turra, Presidente IPAB di Vicenza
  • Matteo Cavalcante, esperto di gestione di patrimoni familiari
  • Ugo Biggeri, Presidente Banca Etica
  • Coordina: Mauro Della Valle, giornalista

Sette secoli di Storia di IPAB di Vicenza ci suggeriscono la strada al “dopo di noi” (che è anche un “durante noi”) individuale e di Comunità. La rilettura di alcuni testamenti del passato offrono un chiaro disegno della funzione sociale di un lascito e richiamano la necessaria garanzia (fiducia) che venga rispettata la volontà del donatore. Girolamo Salvi, ad esempio, appose un emblematico “…a condizione che si comportino bene”. Il compito odierno è anzitutto quello di ricreare fiducia, attorno a progetti lungimiranti e condivisi, gestire al meglio il patrimonio pubblico, rilanciare l’investimento privato nel welfare e nuove forme di mecenatismo, e introdurre precise modalità di trasparenza e rendicontazione.

  • Sabato 23 settembre 2017, dalle 9.00 alle 19.00 – Passeggiate Patrimoniali/1: Visite guidate, musica e laboratori artigianali in occasione delle Giornate europee del Patrimonio
  • Venerdì 29 settembre 2017, ore 15.00  – Passeggiate Patrimoniali/2

L’IPAB di Vicenza e il Club for UNESCO Vicenza, d’intesa con il Consiglio d’Europa di Venezia e con Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, organizzano le “Passeggiate Patrimoniali” per evidenziare il valore dell’eredità culturale per la società. L’importanza della carità per Vicenza ha suggerito l’idea di caratterizzare la Passeggiata Patrimoniale come Itinerario della Carità, un percorso storico e artistico fra le architetture e le opere d’arte ereditate da un mondo di gesti, come lasciti e donazioni, che testimoniano una generosità di affetti e speranze, oggi nella memoria vivida della città. Gli Itinerari della Carità coinvolgono la cittadinanza a partecipare al processo di identificazione, interpretazione e valorizzazione dell’identità culturale locale, riconoscendo la necessità di mettere la persona e i valori umani al centro dell’idea ampia e interdisciplinare di patrimonio culturale.

Gli Itinerari della Carità, uniscono patrimonio materiale e immateriale:

  • sottolineano il diritto di tutti a partecipare al patrimonio culturale secondo quanto indicato nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e ribadiscono l’importanza dell’eredità culturale per lo sviluppo sostenibile della città di Vicenza;
  • rafforzano una comunità patrimoniale che attribuisce valore al Patrimonio culturale, materiale e immateriale e si impegna a trasferirlo alle generazioni successive;
  • promuovono un approccio integrato alle politiche culturali, valorizzando così la diversità culturale al fine di rafforzare la responsabilità condivisa nei confronti dell’eredità culturale come fonte di coesione sociale e prosperità.

in collaborazione con Club for UNESCO e Consiglio d’Europa – Sede di Venezia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *