Federico Babina: un secolo raccontato attraverso le case

Federico Babina è un architetto/designer multitasking bolognese.
Attraverso le sue opere crea un dialogo tra la casa e i personaggi che vuole raccontare.

Architale, per esempio, narra i personaggi delle fiabe attraverso le loro abitazioni: il naso di Pinocchio, l’ago della Bella Addormentata, la mela di Biancaneve o la lampada di Aladdin.

Guarda tutte le illustrazioni di Architale

In “Archidirector” sceglie di mettere in luce il filo sottile che lega gli architetti ai registi.

“I registi sono gli architetti del cinema”,

dice Babina in un’intervista.
E lo sono nel momento in cui, le storie che creano e che ci incollano allo schermo, sono luoghi che accolgono lo spettatore per tutta la durata del film.

27 case immaginarie per 27 registri tra i più famosi, da Antonioni ai Fratelli Coen.
Babina trasforma in forme architettoniche l’espressione artistica di ogni registra, dove ogni dettagli ne sottolinea la personalità, il linguaggio, lo stile.

Tutte le illustrazioni di Archidirector

Stessa tecnica anche per la ridefinizione degli stili di “Archistyle
Una cronologia di movimenti architettonici nello stile che Babina ci ha abituato a iper-scrutare, dove Bauhaus, decostruttivismo,, Futurismo ed Espressionismo, si lasciano ammirare e comprendere.

Infine l’ultimo lavoro, più critico e dilaniante.
“Archiatric” comprende 16 opere architettoniche che rappresentano differenti malattie, dove l’artista, attraverso le sue forme surreali, racconta il dramma di chi vive queste realtà